Francesca Baldry

Usa la fotografia analogica e digitale nel suo lavoro di conservatrice museale e studiosa di storia dell’arte, ma si diletta con l’obbiettivo anche per catturare scorci di improvvisa bellezza di natura e di umanità. Nata 700 anni dopo Giotto, si sente figlia del colle di Vespignano, dove la sua famiglia materna da più di un secolo coltiva un giardino, conserva la storia e promuove lo spirito dell’arte.

 

Puo' Interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CAPTCHA